Cuor di Frutta – IL GUSTO DELL’ACCOGLIENZA

Dall’esperienza maturata negli anni è nato il laboratorio artigianale di produzione di confetture, marmellate, gelatine e mostarde, uniche nell’abbinamento dei gusti e originali nella loro semplicità e naturalezza.

La storia
Le nostre cuor di frutta nascono con l’idea di far assaggiare a tutti un gusto nuovo “il gusto dell’accoglienza”, frutto del lavoro di persone che si sono messe in gioco e che ogni giorno provano a rialzarsi e impegnarsi per ridare dignità alla propria vita.
Dopo l’apertura della prima casa di accoglienza (agosto 2005) – come segno di generosità – i primi doni sono stati delle cassette di frutta, gesti sinceri che scaturiscono dall’economia agricola locale. Nasce, così, l’idea di utilizzare al meglio questi doni e trasformali in cuor di frutta perché potessero a loro volta essere donati come gesto di reciprocità: “…gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date…”. Negli anni successivi, grazie all’aiuto di alcuni finanziamenti ricevuti dalla Regione Veneto e dalla Fondazione Cattolica, siamo riusciti a pensare e studiare una struttura adeguatamente ideata e progettata perché potesse diventare un luogo di reinserimento lavorativo e una vera esperienza di condivisione.

Il laboratorio
Il nostro laboratorio, appositamente pensato, attrezzato ed autorizzato, permette di svolgere l’attività esclusivamente artigianale. Ci lasciamo guidare dal principio di utilizzare sempre frutta fresca di stagione e con un giusto punto di maturazione.
La cottura è fatta su fornelli alimentati a gas e pentole inox, e sempre in piccole quantità per ogni lavorazione per salvaguardare il gusto e mantenere inalterato il colore naturale. La quantità ridotta di zuccheri aggiunti e la mancanza di conservanti fa risaltare ulteriormente il gusto e la qualità del prodotto ottenuto.
Da non sottovalutare che ogni vasetto contiene più del 80% di frutta e meno del 35% di zuccheri. Si tratta quindi di un prodotto unico, lavorato artigianalmente con ricette esclusive e creative.

Come lavoriamo
La frutta è lavata, sbucciata e tagliata “tutta a mano” per un controllo diretto di cosa si mette in pentola. La cottura è fatta con fuoco progressivamente alto nella fase iniziale fino ad ebollizione, e poi a fuoco basso affinché la frutta si asciughi e si addensi lentamente. A fine cottura, dopo aver riempito i vasetti manualmente per controllarne meglio il contenuto, vengono sterilizzati e successivamente etichettati.
Attualmente abbiamo due formati, il vasetto da 320 g e il vasetto da 100 g.

I nostri gusti
In base alla stagione possiamo dividere i gusti dei nostri vasetti:
✓ In primavere le fragole e le ciliegie.
✓ In estate le albicocche, le pesche, le prugne e le cipolle rosse.
✓  In autunno le pere con limone, mele con zenzero e le mostarde.
✓  In inverno le arance e le arance con zenzero.

Non resta che assaggiarle. Scegli il gusto e darai l’aiuto giusto!